facebook
instagram
twitter
shop
Libreria Italiana

Buch des Monats

L'ultimo Montalbano

Esattamente un anno fa moriva Andrea Camilleri. La casa editrice Sellerio manda oggi in libreria Riccardino, l'ultimo romanzo della serie con il commissario Montalbano, rispettando la volontà dell'autore:
«A ottant’anni volevo prevedere l’uscita di scena di Montalbano, mi è venuta l’idea e non me la sono fatta scappare. Quindi mi sono trovato a scrivere questo romanzo che rappresenta il capitolo finale; l’ultimo libro della serie. E l’ho mandato al mio editore dicendo di tenerlo in un cassetto e di pubblicarlo solo quando non ci sarò più».

Nel 2005 Camilleri, che ha appena pubblicato La luna di carta, consegna a Elvira Sellerio un altro romanzo con protagonista il commissario Montalbano. Si intitola Riccardino, sarà l’ultimo romanzo della saga con Montalbano, con l’accordo di pubblicarlo dopo la sua scomparsa.
In una vecchia intervista Camilleri racconta che a un certo punto si era posto il problema della serialità dei suoi romanzi, che aveva risolto decidendo di fare invecchiare il suo commissario secondo il passare degli anni, con tutti i mutamenti che ciò avrebbe comportato, sia del personaggio che dei tempi che man mano avrebbe vissuto. Ma poi, aggiunge, «mi sono pure posto un problema scaramantico». I suoi due amici scrittori di gialli, Izzo e Manuel Vázquez Montalbán, che volevano liberarsi dei loro personaggi, alla fine erano morti prima di loro. Allora «mi sono fatto venire un’altra idea trovando in un certo senso la soluzione».

Nel 2016 Andrea Camilleri decide di rimettere mano a quel romanzo, non cambiandone la trama, ma lavorando sulla lingua, che nel frattempo si è evoluta in quel misto di italiano e 'vigatese' che è diventata la cifra di Camilleri. Il titolo Riccardino, inizialmente provvisorio e così diverso da quelli evocativi degli altri romanzi, diviene definitivo.

Di questo romanzo la casa editrice pubblica anche una edizione speciale contenente entrambe le versioni del romanzo, quella del 2005 e quella definitiva. Nel confronto tra le due versioni il lettore potrà così seguire gli evidenti mutamenti della lingua inventata da Andrea Camilleri, una sperimentazione alla quale lo scrittore teneva moltissimo: «Ho sempre distrutto tutte le tracce che portavano ai romanzi compiuti, invece mi pare che possa giovare far vedere materialmente al lettore l’evoluzione della mia scrittura».




Il vincitore del Premio Strega 2020 / Der Gewinner des Premio Strega 2020

Sandro Veronesi, Il colibrì (La nave di Teseo) è il vincitore del Premio Strega 2020 / hat den Premio Strega 2020 gewonnen.

Gli altri finalisti erano / Die anderen Bücher der Shortlist waren:
–Gianrico Carofiglio, La misura del tempo (Einaudi)

–Valeria Parrella, Almarina (Einaudi)

–Gian Arturo Ferrari, Ragazzo italiano (Feltrinelli)

–Daniele Mencarelli, Tutto chiede salvezza (Mondadori)

–Jonathan Bazzi, Febbre (Fandango Libri)

A Daniele Mencarelli, Tutto chiede salvezza (Mondadori) è stato assegnato il Premio Strega Giovani 2020, scelto da una giuria di ragazze e ragazzi tra i sedici e i diciotto anni di scuole secondarie superiori italiane ed estere.
Daniele Mencarelli, Tutto chiede salvezza (Mondadori) gewann den Premio Strega Giovani 2020, den eine Jury von 16-18 Jahren alten Schüler*innen in Italien und im Ausland vergibt.




Complimenti alle traduttrici! / Wir gratulieren!

Complimenti alle traduttrici!
Verena von Koskull (per La scuola cattolica di Edoardo Albinati), Friederike Hausmann (premio alla carriera) e Carola Köhler (per il graphic novel Kobane calling di Zerocalcare) sono le vincitrici del Premio italiano-tedesco per la traduzione, che viene assegnato ogni due anni a turno a Roma e a Berlino dai rispettivi ministeri per la cultura.

Wir gratulieren!
Verena von Koskull, Friederike Hausmann und Carola Köhler sind die Preisträgerinnen des Deutsch-Italienischen Übersetzerpreises 2020.
Verena von Koskulls deutsche Übersetzung des Generationenporträts Die katholische Schule von Edoardo Albinati (Berlin Verlag) zeichnete sich durch die besondere sprachliche Eleganz und Souveränität aus, mit der die Autorin die „schillernde sprachliche Physiognomie“ des Werkes „glänzend auf Deutsch zu vermitteln“ weiß, heißt es zur Begründung.
Als „große Vermittlerin des italienischen Sachbuchs“ würdigt die Jury die deutsche Autorin und Historikerin Friederike Hausmann. Der Nachwuchsförderpreis geht an Carola Köhler für ihre Übersetzungen der Graphic Novels von Zerocalcare Kobane Calling und Manuele Fior Die Tage der Amsel, beide im Avant-Verlag eschienen.
Der mit 10.000 Euro dotierte Deutsch-Italienischen Übersetzerpreis wird seit 2007 abwechselnd an Übersetzungen aus dem Italienischen ins Deutsche und aus dem Deutschen ins Italienische abwechselnd in Rom und Berlin vergeben.